Codice Etico Foscarini Rugby

FOSCARINI RUGBY
CODICE ETICO/COMPORTAMENTALE

Tutti coloro che fanno parte del Foscarini Rugby (dirigenti, collaboratori, giocatori, allenatori,genitori e sostenitori) sono tenuti a rispettare le seguenti regole di comportamento, ispirate ai principi etici e morali che, da sempre, caratterizzano il rugby.

Allenatori 

L’allenatore/educatore è responsabile nei confronti della società della crescita degli atleti, della loro formazione tecnica e della coesione del gruppo affidatogli.

  • Con l’incarico di allenatori agite al posto dei genitori e vi assumete la responsabilità di tutti i bambini che vi sono affidati.
  • Siate d’esempio – i giovani hanno bisogno di un allenatore che rispettano.
  • Ogni allenatore deve avere sempre con sé i numeri di telefono di riferimento di ogni bambino.
  • E’ necessaria la vostra presenza almeno 10 minuti prima dell’inizio degli allenamenti per gestire l’arrivo dei bambini. Occorre garantire la sorveglianza negli spogliatoi durante le docce e fino al ritiro dell’ultimo bambino.
  • In occasione di tornei e concentramenti assicurate la supervisione costante dei bambini e mantenete il controllo della squadra anche fuori dal campo e nei momenti di sosta (collaborando con i dirigenti accompagnatori).
  • Ogni allenatore è responsabile del materiale a lui assegnato ad inizio anno (palloni, casacche, conetti, ecc…) ed è sua responsabilità gestirlo fino alla fine della stagione.
  • Rispettate e fate rispettare campo da gioco, strutture, spogliatoi, attrezzature, cibo, acqua e ogni dotazione.
  • Garantite che tutti i giocatori partecipino alle partite.
  • Insistete sul “fair play” e sul gioco disciplinato. Non tollerate il gioco scorretto, gli atteggiamenti violenti o il linguaggio volgare. Siate pronti a far uscire un giocatore che commette infrazioni.
  • Seguite le indicazioni tecniche fornite dal responsabile.
  • Siete responsabili della redazione dei fogli partita per i concentramenti e i tornei.
  • Adoperatevi per fare in modo di creare una squadra coesa dove ci sia come priorità il sostegno dei compagni.

Codice di comportamento per allenatori

  • Sii ben consapevole del potere che hai come allenatore nei confronti dei tuoi giocatori ed evita qualsiasi comportamento inadeguato e discriminatorio.
  • Attivati per creare armonia all’interno della squadra e non ammettere manifestazioni aggressive tra compagni o nei confronti degli avversari.
  • Evidenzia e incoraggia le azioni e i comportamenti positivi dei tuoi giocatori.
  • Insisti sul fair play e la disciplina dentro e fuori dal campo.
  • Incoraggia i giocatori a rispettarsi l’un l’altro e pretendi il rispetto per il loro valore come individui, indipendentemente dal loro livello di gioco.
  • Esigi dalla squadra il rispetto verso gli arbitri: sii il primo a non discutere mai con loro, ad essere collaborativo e a riconoscerne l’impegno.
  • Sii ragionevole nel richiedere ai giocatori tempo, energia ed entusiasmo, assicurandoti che i compiti e/o gli allenamenti siano adatti all’età, all’esperienza, alle capacità e alle condizioni fisiche e psicologiche dei giocatori.
  • Utilizza un linguaggio accettabile

Dirigenti / Accompagnatori

In condivisione con gli allenatori, i dirigenti sono i delegati alla gestione delle attività e alla verifica del rispetto delle indicazioni generali fornite dalla società sportiva.
Sono di supporto agli allenatori per la gestione della documentazione necessaria per tornei e concentramenti, accompagnano gli atleti e garantiscono il rifornimento delle borse mediche.
Si incontrano periodicamente con i dirigenti delle altre categorie ed i rappresentanti del consiglio per verificare l’andamento delle attività e riportare lo stato delle proprie squadre.
Sono responsabili della supervisione e segnalazione di eventuali trasgressioni.
Rilevano le presenze ad allenamento e raccolgono le adesioni per gli appuntamenti della domenica.
Coordinano la comunicazione con i genitori.

Codice di Comportamento per dirigenti e collaboratori 

  • All’interno del tuo club, contribuisci a creare una cultura improntata sul fair play, la correttezza, il rispetto degli avversari e lo spirito di squadra.
  • Il tuo principale obiettivo è di creare un ambiente sicuro, accogliente e divertente per l’esercizio del rugby e di tutte le attività connesse
  • Controlla le tue reazioni, in quanto eventuali comportamenti inadeguati comporteranno l’immediato allontanamento dal campo
  • Riconosci il valore del volontariato
  • Non criticare gli arbitri, sii collaborativo con loro e riconoscine l’impegno
  • Utilizza un linguaggio corretto
  • Fai attenzione che le tue dichiarazioni pubbliche non siano lesive per gli interessi del tuo club e del rugby in generale

Genitori

E’ fondamentale che i genitori condividano gli obiettivi della società e collaborino all’educazione sportiva dei propri figli cercando di attenersi alle seguenti indicazioni:

  • Rispettate il lavoro degli allenatori e non interferite nelle scelte tecniche/tattiche/atletiche.
  • Durante l’allenamento restate fuori dal campo da gioco e durante i concentramenti / tornei affidate vostro figlio ad allenatori ed accompagnatori. In tal senso i ragazzi non si allontaneranno dal gruppo atleti senza consenso esplicito e non usufruiranno dei genitori quali integratori di vettovaglie, bibite o deposito vestiario. Si pregano i genitori di non intervenire nel sistema.
  • Negli spogliatoi sono ammessi solo i genitori dei bambini dell’under 6/8 e solo per brevissimi momenti (esclusi casi particolari autorizzati dagli allenatori).
  • Applaudite il bel gioco e le belle azioni (sia di vostro figlio e della sua squadra, che degli avversari).
  • Incoraggiate i bambini a rispettare le regole, gli avversari, gli arbitri, il pubblico.
  • Indispensabile mantenere un comportamento corretto ed educato in campo sia nei confronti degli atleti (compagni e avversari) sia nei confronti di arbitro e adulti presenti: a seconda della trasgressione verranno presi provvedimenti che vanno dal richiamo all’atleta, al colloquio con i genitori fino ad arrivare alla sospensione temporanea o definitiva.
  • Avvisate sempre con anticipo dell’assenza di vostro figlio ad allenamenti e gare. Siate puntuali.
  • Mantenetevi aggiornati sulle attività della società e sui calendari di allenamenti e gare.
  • Rendetevi disponibili, se volete e potete, per collaborare alla realizzazione di tornei, concentramenti e feste.
  • Nel caso di problemi o difficoltà, parlatene con il vostro dirigente e siate consapevoli che tutti collaborano per il bene di vostro figlio ed i suoi compagni.
  • Scrivere il nome sulle etichette degli indumenti. Se trovate un indumento che non appartiene a vostro figlio siete pregati di riportarlo al proprietario o, in alternativa, ai dirigenti e/o agli allenatori.

Codice di comportamento per genitori

  • Apprezza gli sforzi e le prestazioni, non i risultati
  • Ricorda: gli errori fanno parte del processo di apprendimento
  • Educa tuo figlio al rispetto per l’allenatore: sii il primo a non interferire nelle sue scelte e a non criticarle
  • Insegna a tuo figlio lo spirito di squadra: il compagno che sbaglia va sostenuto e non rimproverato o messo in ridicolo
  • Rispetta le decisioni degli arbitri e degli allenatori, insegna a tuo figlio a fare lo stesso
  • Sii un buono sportivo: apprezza le buone giocate indipendentemente dal fatto che le abbiano realizzate la tua squadra o il tuo avversario
  • Rispetta gli avversari, senza di loro non ci sarebbe partita
  • Utilizza un linguaggio corretto
  • Insegna a tuo figlio il rispetto degli orari e degli impegni assunti nei confronti della squadra

Giocatori

Gli atleti sono il risultato delle attività educative e tecniche dell’associazione e costituiscono, quindi, la migliore testimonianza dell’esito del percorso svolto.

Codice di Comportamento per i giocatori non professionisti

  • Gioca per divertimento
  • Gioca duro ma leale
  • Gioca nel rispetto delle regole
  • Non discutere mai con gli arbitri, sii collaborativo con loro e riconoscine l’impegno
  • Rispetta i tuoi compagni e gli avversari
  • Fai il possibile per partecipare a tutti gli allenamenti e a tutte le partite e per rispettarne gli orari
  • Abbi cura e rispetto per le attrezzature che ti sono fornite
  • Controlla le tue reazioni in qualsiasi momento
  • Impegnati con ugual sforzo per te e per la tua squadra
  • Utilizza un linguaggio rispettoso
  • Sii un buono sportivo: apprezza le buone giocate indipendentemente dal fatto che le abbiano realizzate la tua squadra o il tuo avversario
  • Indispensabile mantenere un comportamento corretto ed educato in campo sia nei confronti degli atleti (compagni e avversari) sia nei confronti di arbitro e adulti presenti: a seconda della trasgressione verranno presi provvedimenti che vanno dal richiamo all’atleta, al colloquio con i genitori fino ad arrivare alla sospensione temporanea o definitiva.
  • Ricorda, gli obiettivi del gioco sono: divertirti, migliorare le tue capacità e stare bene con i tuoi compagni.

Il Foscarini Rugby Venezia

 

2017-09-12T10:32:49+00:00